XLI Campionato del mondo di Othello

31 Ottobre - 5 Novembre 2017

Ghent (Belgio) - Ghent (Belgio)


Vincitore:
Yusuke Takanashi



Formula:
13 turni + semifinali e finali

Si giocavano a Ghent, in Belgio, i quarantunesimi mondiali di Othello. All’evento partecipavano 86 giocatori, provenienti da 27 nazioni differenti. L’Italia era rappresentata dai maestri Paolo Scognamiglio e Gianluca Ilacqua, il candidato maestro Damiano Foschi, la campionessa italiana Maria Serena Vecchi ed il campione italiano juniores Valentino Giannini.
Al termine dei 13 turni di qualificazione, la squadra italiana totalizzava 21 punti e si piazzava ottava grazie alle sette vittorie ottenute da tutti e tre i nostri giocatori (Gianluca, Paolo e Damiano).
Serena si fermava a 5 punti, raggiungendo il proprio obiettivo personale e il giovane Valentino otteneva 3 punti e mezzo, un ottimo risultato che alimenta ulteriori speranze per il suo futuro othellistico.
Le semifinali assuluti del mondiale vedevano protagonisti i giapponesi Akihiro Takahashi e Yusuke Takanashi, l’hongkonghese Chun Wan Li ed il thailandese Piyanat Aunchulee, campione del mondo in carica. Tra i quattro semifinalisti l’elemento sorprendente era senza dubbio la presenza di Akihiro, giocatore Juniores di 12 anni capace di vincere il girone di qualificazione con 12 vittorie su 13.
Per questo motivo Akihiro si laureava automaticamente Campione del Mondo Juniores e la finale con Micky Shifman, secondo a 63 posizioni di distanza, non veniva disputata.
Tra le donne si annoverava l’unica rappresentante europea, l’olandese Jiska Helmes, che doveva vedersela con la giapponese Misa Sugawara e le due thailandesi Charinee Mitmean e Patcharaporn Tana.
Se da una parte Yusuke batteva Chun per due a zero, nell’altra semifinale servivano 3 partite per decretare il secondo finalista. Il piccolo Akihiro, dopo aver battuto Piyanat nella fase a gironi, si imponeva ancora per 2 a 1.
Tra le donna si segnalava il passaggio in finale della giocatrice giapponese Mira Sugawara e dell’olandese Jiska Helmes. Mentre Mira conquistava il titolo femminile, al termine di una finale giocata molto bene, Piyanat aveva la meglio di Chun per la finalina del terzo posto.
La finale tra Takanashi e Takahashi si prospettava molto interessante.
La prima partita veniva giocata quasi perfettamente da entrambi i contendenti. Yusuke si trovava a dover gestire una posizione molto scomoda ed un leggero svantaggio di valutazione. Giocando un ottimo finale riusciva a ribaltare l’esito dell’incontro ed a conquistare il primo punto. La seconda partita vedeva Akihiro provare un’apertura in check-boarding un po’ azzardata. Yusuke era bravo a trovare la sequenza giusta e ad amministrare il vantaggio fino alla fine. Con questa seconda vittoria Yusuke Takanashi si laureava campione del mondo per la quinta volta. Il record di mondiali conquistati, appartenente al maestro nipponico Hideshi Tamenori diventava alla portata con il fattore etŕ tutto dalla sua parte.



Torna ai Risultati

Torna all'Home Page