XXXIII Gran Maestro

11 Giugno 2017

Roma (RM) - Roma


Vincitore:
Francesco Marconi



Formula:
7 turni

La XXXIII edizione del Gran Maestro vedeva l'assenza di molti protagonisti dell'Othello italiano. Oltre a Michele Borassi, fuori ormai dal circuito da un paio d'anni, era escluso anche Roberto Sperandio, purtroppo assente sia alle tappe del Gran Prix che all'ultimo Campionato Italiano, requisito fondamentale per essere invitato all'evento.
Francesco Marconi, in dubbio fino a poco tempo prima, decideva di partecipare per conquistare il tanto agognato decimo titolo, atteso dall'ormai lontano 2006. Il suo primo avversario era senza dubbio il Gran Maestro in carica, Alessandro Di Mattei, ma i maestri Paolo Scognamiglio e Domenico Palladino erano pronti ad approfittare di ogni passo falso dei due favoriti.
Esordiente a questo tipo di evento il ferrarese Damiano Foschi, già terzo al Gran Prix Italiano 2017.
Il torneo si disputava in una calda domenica di Giugno a casa di Di Mattei, che metteva a disposizione bibite e salati per tutti i concorrenti e spettatrici d'eccezione, Maria Serena Vecchi e Chiara Gigliucci. Il torneo cominciava con poche sorprese, con Alessandro e Francesco in grado di vincere tutte le loro partite, almeno fino al sesto turno, quando George Ortiz fermava Di Mattei per 45 a 19.
Tutto era ancora da decidere nell'ultimo turno, che prevedeva lo scontro al vertice tra Di Mattei e Marconi. Francesco riusciva a prendere vantaggio in apertura ed a consolidarlo nel centro partita. La parità gli consentiva infine di chiudere facilmente l'incontro e con sua grande gioia di conquistare il titolo di Gran Maestro.
Il terzo posto andava a Paolo Scognamiglio, con 4 punti e mezzo. Per lui un pareggio contro Domenico Palladino, quarto, e due sconfitte contro i primi due classificati. Un solo punto per Damiano Foschi, che siamo sicuri avrà fatto tesoro di questa esperienza e sarà pronto a migliorarsi già dall'anno successivo.
Il Gran Maestro è un evento molto impegnativo che richiede massima concentrazione per tutti e sette i turni di gioco, dato l'alto livello tecnico di ogni partecipante. Un evento molto allenante anche in vista del Mondiale, per tutti quei giocatori che avranno l'opportunità di giocarlo.



Torna ai Risultati

Torna all'Home Page