XXV Campionato Italiano assoluto

7 e 8 Settembre 2002

Casa di riposo ex ONPI: Via Giovanni XXIII - Torre del Greco (NA)


Vincitore:
Roberto Sperandio



Formula:
7 turni di italo svizzero con 25' di riflessione + semifinali e finali con 30' di riflessione

Il XXV Campionato Italiano assoluto si è disputato a Torre del Greco, in provincia di Napoli. I 10 partecipanti si sono dati battaglia il sabato per raggiungere le prime quattro posizioni della classifica, che garantiscono l'accesso alle semifinali del giorno successivo. Ai nastri di partenza Francesco Marconi, Donato Barnaba, Giuseppe Menozzi e Roberto Sperandio sembravano i favoriti, se non altro per l’alto punteggio rating con cui si presentavano. Tuttavia nessuno poteva sottovalutare i padroni di casa, Benedetto Romano e Pierluigi Stanzione, né tantomeno l’altro genovese, Marco Ferrando. Paolo Fasce, Alessandro Tucci ed Elisabetta Vecchi erano outsider di lusso, capaci di vincere contro chiunque, ma, almeno all’apparenza, meno costanti nei 7 turni.
Il torneo parte subito col doppio botto. Paolo Fasce vince 33 a 31 su un Roberto Sperandio non ancora totalmente concentrato e che sbaglia clamorosamente una mossa banale nelle ultime mosse di gioco, e Marco Ferrando che ferma Donato Barnaba.
Al secondo turno il primo scontro diretto tra due big è ad appannaggio di Benedetto Romano che vince di misura su Francesco Marconi, ma che viene battuto a sua volta nel terzo round da Giuseppe Menozzi. Mentre i maestri più quotati risalgono posizioni, al termine del quarto turno si vede nelle parti altissime della classifica un brillantissimo Pierluigi Stanzione, capace di battere nell’ultimo turno il più quotato maestro Benedetto Romano, nel derby di casa tra i due giocatori più forti e rappresentativi della Campania. Nello stesso turno Roberto Sperandio ferma il lanciatissimo Giuseppe Menozzi e si affianca a lui, a Pierluigi e a Francesco Marconi in prima posizione, tutti con 3 punti.
Il quinto turno è ricco di scontri diretti, ma il risultato più pesante è la sconfitta di Donato Barnaba con Benedetto Romano, che decreta la sua eliminazione dai migliori 4 con addirittura 2 turni di anticipo. Pierluigi Stanzione non riesce a mantenere le aspettative fin lì raggiunte e perde i turni restanti. Il suo posto nella Top-Four viene preso da Benedetto, capace di battere Roberto Sperandio al sesto turno.
Nell’ultimo atto tutto è ancora da decidere e l’adrenalina finale prova a darla Marco Ferrando, che battendo Benedetto lo agguanta a 4 punti, ma il Bucholz non lo premia e così in semifinale ci arrivano Francesco Marconi, Giuseppe Menozzi e Roberto Sperandio (appaiati a 5 punti) e Benedetto Romano.

La prima semifinale vede Francesco Marconi avere la meglio su Benedetto Romano con un secco 2 a 0, mentre nella seconda Roberto Sperandio ha maggiori difficoltà e si sbarazza di Giuseppe Menozzi solo al termine della terza partita. Anche la finale è tiratissima, ma alla fine Roberto riesce a battere 2 a 1 Francesco e ad aggiudicarsi il suo primo titolo nazionale. Benedetto sale sul terzo gradino del podio, battendo 2 a 0 un deluso Giuseppe.




Torna ai Risultati

Torna all'Home Page